FATTURE DETTAGLI

Percorso: Vendite - Fatture - Fatture dirette, riepilogative, accompagnatorie

Una volta inserita la testata del documento si procede all'inserimento dei dettagli premendo il pulsante (E) Gestione Dettagli o Salva o F10.

In questo punto è possibile inserire le varie righe del corpo del documento. Le righe possono essere costituite da: articoli presenti in tabella articoli (dovranno essere richiamati con codice), articoli manuali (il codice dovrà essere lasciato vuoto e dovrà essere compilata la descrizione) oppure righe descrittive (per commenti).

Se è stata abilitato il modulo di tracciabilità e per l'articolo in oggetto, da anagrafica, è stata prevista la gestione dei lotti, verrà presentata in alto a destra, un pulsante che consente di inserire i lotti da attribuire alla merce in uscita: (Gestione lotti)

Per l'inserimento dei lotti vedere Lotti-Caricamento movimenti e Lotti Selezione quantità

Se è stata abilitata la gestione delle matricole (Parametro di personalizzazione: MatrGest  verrà presentata, in alto a destra, una icona che consente di inserire, su ogni riga articolo, le matricole associate (J) Gest.matricole

Se sono stati abilitati la lettura degli articoli o delle matricole da file o Terminale ottico 
(Parametri di personalizzazione LettArtDaFile o LettMatrDafile) verranno visualizzate le rispettive icone che consentono la lettura dei dati

(B) Lettura da file Ascii         (Q) Lett.matricole da file      
vedi Caricamento dettagli documenti da file e

Caricamento movimenti di magazzino - matricole da file)

Il pulsante (U)Altri Dati per Fattura Elettronica      consente di accedere ai dati che sono previsti nel tracciato della  fattura elettronica
Si tratta degli stessi dati già descritti anche nella maschera della testata della fattura. Mentre là riguardano l'intera fattura, qui si possono impostare per ogni riga , nel caso di fatture che comprendano beni relativi a Ordini, Contratti , ..  diversi.
In questo caso su ogni riga si imposteranno i dati relativi.

Cod. Articolo
(Ricerca per cod. descr. Cod a barre)
Se il codice articolo viene lasciato bianco si consente di inserire un articolo 'manuale' cioè di compilare manualmente tutti i dati della riga: descrizione, quantità, sconto, codice iva etc. In questo caso non verrà generato nessun movimento di magazzino.
Se invece viene inserito un codice articolo, esso dovrà esistere nella tabella degli articoli di magazzino.
Con F9 si attiva il pulsante per cambio modalità di ricerca dell'articolo (codice/descrizione o codice a barre).
La ricerca dell'articolo avviene con i tasti F2 (codice), F3 (descrizione), F4 (codice a barre), come specificato in Lista di aiuto (ricerca codice)
E' abilitata inoltre la ricerca con i tasti Shift F2 - F3 - F4 

Premendo il tasto F8 è possibile inserire una Riga Descrittiva.
Per una corretta compilazione della fattura elettronica, nella maschera di inserimento della riga descrittiva, sono stati inseriti tre campi i cui valori di default possono essere impostati con i parametri di personalizzazione RigaDescInXml  , RigaDescInStampa , RigaDescAltroXArt  :

Premendo il tasto F6 è possibile inserire una Riga di Comando.

Se si sta facendo la ricerca per codice a barre, è possibile attivare il parametro di personalizzazione:  CodBarSalva in modo che, in inserimento, all'uscita del campo articolo venga salvata la riga e si passi ad un altro inserimento. Ovviamente è indispensabile che sull'articolo siano compilati tutti i campi necessari (unità di misura, codice iva etc.)  e che sia stato definito il parametro Qtadef per impostare in automatico le quantità sulla riga.

Dopo aver inserito il codice di un articolo verranno proposti unità di misura, quantità per confezione, prezzo (se codificato), sconti, aliquota iva e conto ricavo letti dall'articolo etc.
Verranno inoltre visualizzate giacenza e disponibilità dell'articolo sul magazzino impostato sulla testata del documento ed eventualmente anche su tutti i magazzini (vedi parametro di personalizzazione: MagaNoGiac.

Se sull'articolo è stato chiesto di segnalare se è esaurito, verrà data una segnalazione se la giacenza è minore di 0.

Se l'articolo ha la gestione dei livelli (taglia-colore) l'inserimento del dettaglio procede come descritto in Dettagli con Livelli.

Descrizione
E' la descrizione dell'articolo richiamato.  Se viene modificata verrà memorizzata sul documento per la stampa e l'evasione e verrà visualizzata la nota 'descrizione modificata'.
Se l'articolo è manuale, la descrizione dovrà essere inserita dall'operatore.

Cliccando sulle etichette delle varie cartelle proposte (o digitando Alt e il numero corrispondente), si accede ad altri dati:
(1) Principale

(2) Descrizione lunga articolo e note di dettaglio

(3) Riferimento documenti di provenienza

(4) Altro

Vengono gestiti i campi:
lunghezza
, larghezza, altezza, codice contratto e dati fattura di riferimento se si tratta di nota di credito.  
In caso di Nota di Credito è possibile impostare sui vari dettagli riferimenti di fatture diverse cui si riferiscono.

Tipo Cessione/Prestazione
Per fattura elettronica,  indica se quella riga è 'Normale' , 'Sconto', 'Premio', 'Abbuono',  'Spesa accessoria'
Se la riga è già è stata impostata come omaggio, indipendentemente da cosa si scrive qui, il programma metterà sulla fattura elettronica: Premio
Se il programma trova spuntato spesa accessoria la somma nel riepilogo iva delle spese accessorie

Se sulla riga di un articolo, ai fini della compilazione della fattura elettronica, serve avere più di un elemento di ‘altri dati gestionali su XML’ si devono creare una o più righe descrittive prima della riga articolo settare il flag Altri dati per articolo e andare in ‘altri dati x fatt. elettronica’ , inserendo in (7) i dati in Altri dati gestionali

Se sulla riga di un articolo, ai fini della compilazione della fattura elettronica, serve avere più di un elemento nella sezione ‘altri dati gestionali su XML’ si dovrà creare una o più righe descrittive prima della riga articolo, impostare a Si il campo 'Altri dati per articolo' , salvare la riga, tornare sulla riga e andare col pulsante in alto a destra: ‘altri dati x fatt. elettronica’  e inserire nel quadro (7) Altri dati,    i dati necessari in Altri dati gestionali (esempio: identificativo scontrino)

Nelle righe di dettaglio per la compilazione di 'altri dati gestionali' del file XML :
Per righe relative a  Sconto – abbuono – spese accessorie – Omaggi con rivalsa iva e Omaggi senza rivalsa,  Assosoftware ha previsto alcune codifiche, in particolare:
storno omaggio (sigla #SO#)
sconto merce (sigla #SM#)
sconto (#SC#)
acconto #AC#

Se si compila il campo Nota sotto con una delle sigle corrispondenti , il programma vede che la nota sotto inizia con questi 4 caratteri crea la sezione Altri Dati Gestionali dove mette questa informazione (es fattura con acconto già fatturato in precedenza: si può fare una riga con l’importo dell’acconto in negativo dove mette nella nota sotto la sigla corrispondente)

Se è un articolo in promozione in altri dati gestionali mette Promozione
Aggiunto l’elenco dei lotti e delle matricole

--- Nelle righe di dettaglio possono esserci
sconto premio, abbuono o spesa accessoria (nella maschera Altro della riga articolo)
Se il programma trova spuntato spesa accessoria la somma nel riepilogo iva delle spese accessorie (già scritto nel manuale) ---
E' possibile attivare il parametro di personalizzazione NotaLinguaDove per utilizzare la descrizione lunga in lingua come ulteriore descrizione dell'articolo da copiare nella nota sotto e stampare sul documento.

 

 

 

www.aziendapc.it 
Versione 4.03  
Apri il sito www.AziendaPC.it