BLACK LIST

L'argomento riguarda l’obbligo della comunicazione, da parte dei soggetti passivi iva,  dei dati relativi alle operazioni effettuate nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in paesi a fiscalità privilegiata (Black List). 
Il decreto-legge n. 16/2012 ha escluso dall’obbligo di comunicazione le operazioni che non superano i 500 € (norma in vigore dal 2 marzo 2012)

E' prevista una funzione di preparazione di un file per l'invio telematico della Comunicazione black list
Durante la preparazione del file, è possibile ottenere anche una stampa dei dati in esso inserito. 

Come identificare e compilare correttamente i dati per le operazioni Black List

E' stato compilato un elenco di tutti gli Stati, con indicazione in ciascuno se presente o meno in Black List  (Tabella gestibile in Parametri e utilità - Dati azienda e parametri - Tabelle comuni,  e contenuta nel database del menu - AziMenu.mdb)

In ogni database è presente la tabella Stati con l'elenco degli stati utilizzati nelle anagrafiche dei clienti e dei fornitori.  In ciascuno di essi c'è un codice che fa riferimento alla tabella generale degli Stati, di cui sopra. E' indispensabile compilare questo codice in ogni stato, in particolare in quelli appartenenti a paesi in Black List.

Nelle anagrafiche dei Clienti e Fornitori, al momento della compilazione dello Stato, se questo è in B.L., verrà evidenziato con un messaggio a video e verrà spuntato il campo "Da estrarre in file paesi in Black List"
Se il cliente è estero e il suo stato è in Black List, si raccomanda di compilare correttamente tutti i dati anagrafici in quanto dovranno essere inseriti nella comunicazione:

Lasciare bianca la sigla della provincia (anche quella di nascita) o compilarla con EE.

Su ogni conto di costo e ricavo è stato inserito un campo che indica se si tratta di Bene o Servizio al fine di poter separare gli importi nella comunicazione. Di default si assume che si tratti di "bene", per i servizi occorre andare sui singoli conti a modificare il campo.
Questo campo può assumere anche il significato di 'Costi accessori per Bolle doganali' (es. Oneri doganali da inserire nella registrazione di Bolle doganali). 
Gli importi relativi a conti, utilizzati in fatture che vanno in Black list e che hanno questo campo impostato col valore suddetto, verranno considerati 'Servizi'.

Prima Nota  - al momento della registrazione di una fattura/nota credito emessa o ricevuta, il programma, una volta compilato il codice del cliente/fornitore,  imposta a video il campo "Relativa a paesi in Black List" con il valore letto dall'anagrafica richiamata.
Se invece si sta registrando una fattura d'acquisto (es. bolla doganale)  da un paese in black list con una causale nella quale è stato spuntato il flag 'importazione no cee' , è indispensabile inserire il codice del fornitore nell'apposito campo 'fornitore black list straniero'.

Emissione fatture (da Vendite)
Nel momento del passaggio automatico delle fatture in prima nota (contabilizzazione), il programma imposta sulla registrazione i campi:
"Relativa a paesi in Black List" con il valore letto dall'anagrafica cliente

Per una corretta compilazione del file per l'invio telematico occorre inserire, come descritto in seguito, tutti i dati anagrafici ditta, dichiarante, rappresentante etc.
Con la funzione “Dati per Comunicazioni Telematiche (ditta)” occorre inserire innanzitutto la periodicità di invio della Comunicazione black list:  Mensile o Trimestrale

Compilare correttamente i campi che indicano se i vari soggetti sono persona fisica o giuridica e, nel caso di persona fisica, là dove ci sia un unico campo per inserire Cognome e Nome, scriverli separati dal carattere - (meno).
Nota: i numeri di telefono devono contenere solo delle cifre

Per quanto riguarda gli importi, essi vengono differenziati in acquisti/cessioni di beni e acquisti/prestazioni di servizi in base all'impostazione del campo 'Beni o servizi' Black List dei conti utilizzati nei documenti.
Gli importi relativi a conti, utilizzati in fatture che vanno in Black list e che hanno questo campo impostato a  'Costi accessori per Bolle doganali'  verranno considerati 'Servizi'.

Inoltre a seconda del Tipo iva inserito nel codice iva della riga della registrazione, gli importi andranno ad incrementare progressivi diversi:
Operazioni imponibili
Operazioni non imponibili
Op. Esenti
Op. non soggette

Accertarsi inoltre che siano compilati correttamente i dati dell'azienda per il frontespizio (Stessi dati preparati per lo spesometro)


www.aziendapc.it 
Versione 4.03  
Apri il sito www.AziendaPC.it