FILTRI DI STAMPA

Tramite i 'filtri o modelli' è possibile definire dei tracciati di stampa personalizzati per i documenti quali conferme d'ordine, preventivi, ddt, fatture, ricevute fiscali e anche per le etichette.

I filtri cambiano al cambiare del tipo di stampante ed è per questo che, per la stessa stampa, ci saranno filtri diversi per le stampanti laser e stampanti ad aghi,  predisposti da due programmi di gestione diversi ai quali si accede dal menu premendo contemporaneamente i tasti CTRL ALT SHIFT L e scegliendo, tra quelli proposti, rispettivamente:
Gestione filtri stampanti Laser
Gestione filtri stampanti Aghi

Alcuni di questi modelli vengono forniti con i programmi e possono essere modificati dall'installatore, oppure ne possono essere creati di nuovi tramite le funzioni suddette. 

I filtri di stampa vengono memorizzati nel database del menu: azimenu.mdb (presente nella cartella ....\aziwin) in particolare nelle tabelle StaLasTes e StaLasCampi (per le stampanti Laser) e    StaModTes e StaModCampi (per le stampanti ad aghi).
Sono perciò utilizzabili da tutte le aziende gestite.  Se si creano o si modificano dei filtri di stampa, si raccomanda di fare sempre la copia del database del menu per poter riprendere i filtri nell'eventualità ci siano problemi sul database originale.

Per quanto riguarda le stampe dei documenti delle Vendite (Ddt, Ricevute Fiscali, Fatture) il modulo di stampa viene diviso idealmente in tre parti: testa (contiene in particolare i dati anagrafici del destinatario), Corpo (contiene in particolare le righe con articoli o le prestazioni) e Piede (contiene i dati finali es. Totali).

Per come utilizzare nei programmi di stampa, un filtro esistente, fare riferimento a Stampe su modulo.

Per consultare l'elenco dei campi disponibili per realizzare un modello per le stampe dei documenti si rimanda a:
Preventivi, Ordini Acquisto - Vendita (filtri di stampa)
Ddt (filtri di stampa)

Fatture (filtri di stampa)

Vedere anche:
Database di personalizzazione codice SottoSezione
Sintassi ammesse in "campo"

NOTE VARIE

In caso di mancata stampa del simbolo dell’Euro su stampante laser  si può provare a modificare l’impostazione della stampante in modo da inviare i tipi di carattere TrueType come caratteri bitmap trasferibili, come si vede nell’esempio :


www.aziendapc.it 
Versione 4.03  
Apri il sito www.AziendaPC.it