Pers. parametri ordini, ddt, fatture

Percorso: Parametri e utilità - Dati azienda e parametri - Gestione Personalizzazioni

Per quanto riguarda i parametri da inserire per la stampa delle matricole in ddt e fatture vedere:
parametri matricole
.

Per quanto riguarda i parametri da impostare per fare la stampa fatture su Pdf, vedere :
parametri per stampa su pfd
.

Parametro: AggDataInvioEmail
Gruppo: StFatture
Valore default: S
Programmi: Stampa fattura con invio per email
Indica quando aggiornare il campo 'data invio fattura per email' visualizzato in gestione fatture.
E o blank (default) - aggiorna sempre, T - solo se stampa, N - non aggiorna mai, R - aggiorna se stampa o se data vuota

Parametro: AllegPdf
Gruppo: XML
Valore di default: N
Se si assegna il valore S a questo parametro, il campo  'Allegare pdf nel file XML' presente sulla maschera della preparazione del file XML per la fattura elettronica, verrà spuntato ad indicare che si vuole allegare il pdf . L'utente potrà comunque modificare al momento il valore del campo.

Parametro: BolleAccXml
Gruppo: EvasioneDDT
Valore default:  SSN
Programma: Evasione ddt
Valore da assegnare  ai campi presenti sulla maschera della riga descrittiva del corpo della fattura riepilogativa che contiene l'elenco dei numeri e date dei ddt riepilogati in fattura (per fatture che riepilogano le bolle per articolo es. forno)  ai fini della corretta compilazione del file XML della fattura elettronica     .
I rispettivi campi ai quali assegnare un valore S o N sono:  'In xml fatt.elettronica'   'su carta'   'altri dati articolo'

Parametro: CalcolaPeso
Gruppo: Ddt o Fatture
Valore default: N
Programmi: Gestione DDt e Fattura accompagnatoria
Se impostato a S, il programma all'uscita dai dettagli (righe di articoli), calcola il peso totale e compila la casella Peso gestita nei dati di accompagnamento.

Valorizzando il parametro CalcolaPesoUM è possibile elencare le unità di misura che devono avere gli articoli per i quali sommare il peso.

Il peso può poi essere calcolato in due modi diversi a seconda di come è impostato il parametro:  CalcolaPesoLordo

Se il parametro CalcolaPeso manca o non è impostato a S, per forzare il calcolo del peso occorrerà premere il pulsante con i puntini a fianco al campo peso nei dati di accompagnamento.
Per ottenere il peso in fattura come somma dei pesi dei ddt occorre attivare il parametro: SommaPesi

Parametro: CalcolaPesoFatt
Gruppo: Fatture
Programmi:  Implementazione di CalcolaPeso   in   Fattura diretta
Valori: N (default) , S , M
Se vale N calcola il peso lordo SOLO se CalcolaPesoLordo=N  (per compatibilità con il sistema precedente)
Se vale S lo calcola sempre
Se vale M non lo calcola anche se CalcolaPesoLordo=N

Parametro: CalcolaPesoLordo
(Attivo se CalcolaPeso=S)
Gruppo: Ddt o Fatture
Programmi: Gestione DDt, Fattura accompagnatoria
Valore default: S
Il campo Peso presente nei dati di Accompagnamento verrà compilato automaticamente moltiplicando il  Peso lordo inserito sugli articoli per la quantità per il Fattore di conversione.     Valorizzando a N questo parametro, tale peso verrà calcolato come somma delle quantità degli articoli per il Fattore di conversione

Parametro: CalcolaPesoUM
(Attivo se CalcolaPeso=S)
Gruppo: Ddt - Fatture
Programmi: Gestione DDt, Fattura accompagnatoria, Fattura diretta
Contiene l'elenco delle unità di misura degli articoli (separate da ; ) da considerare per calcolare in automatico il Peso.  Non verrà sommato il peso degli articoli con unità di misura diverse da quelle in elenco.

Parametro: CampiStAggCor
Gruppo: Preventivi - Ordini - Acquisti - Ddt - Fatture - FattureAcc 
Valore default: bianco
Permette di aggiungere campi  in decodifica del corpo dei documenti

Parametro: CampiStAggDec
Gruppo: Preventivi - Ordini - Acquisti - Ddt - Fatture - FattureAcc 
Valore default: bianco
Permette di aggiungere campi di decodifica nella query di stampa in modo da rendere disponibili altri campi, oltre a quelli già disponibili, da stampare sulla testata o piede dei documenti, tramite i filtri di stampa.

I campi possono iniziare con la virgola oppure no e vanno scritti mettendo: nome tabella punto "." nome campo es.: pianoconti.telefono
Se si mettono più campi, vanno separati da virgola.
Se è necessario estrarre un campo "calcolato",  si può mettere una query come valore del parametro, purchè non contenga più di 255 caratteri. 
Esempi: 
-  per estrarre il saldo contabile del cliente titolare della fattura si può scrivere la query:
(SELECT p2.SaldoIniziale+p2.ProgrDare-p2.ProgrAvere FROM PdcProg as p2 where PianoConti.Tipo=p2.PartTipo AND PianoConti.Conto=p2.CoPartConto AND PianoConti.Mastro=p2.CoPartMastro AND PianoConti.Gruppo=p2.CoPartGruppo and p2.anno=fattest.anno) as sa1
e utilizzare nel filtro il campo d.sa1

-  per estrarre la Descrizione (o RagSoc) del cliente da mettere, ad esempio, nel nome del file pdf della fattura:
,left(PianoConti.Descrizione,10) as IniRagSoc

Se aggiungendo dei campi, il programma di stampa esce per  errore di 'Troppi campi' , è possibile impostare il parametro  TabNo* per escludere alcune tabelle (oppure può essere utilizzato: CampiStDecDef, come descritto sotto)

Parametro: CampiStDecDef
Gruppo: Fatture - FattureAcc
Valore di default:  ,Vettori.*, CauTrasporti.*, AspettoBeni.*, Rese.*, Trasporti.*
Questo parametro dovrà essere creato nel caso che la stampa della fattura o della fattura accompagnatoria vadano in errore per ' troppi campi  definiti'. Si dovrà impostare , nel valore, l'elenco di tabelle come nel valore di default però togliendo qualche tabella non utilizzata (es nella fattura diretta NON servono Vettori.* , AspettoBeni.* etc.)

Parametro: CausalePerRicavo
Gruppo: Fatture
Valore default: bianco
Programmi: Inserimento fatture
Se si mette nel campo Valore il codice di una causale di contabilità (o più codici separati da virgola es.01,03), il programma controlla se tale codice è uguale a quello inserito nel campo Causale Co.Ge. del tipo documento con il quale viene fatta la fattura. In questo caso il conto di ricavo che verrà messo nei vari dettagli della fattura sarà quello scritto sulla causale di contabilità (invece di quello eventualmente scritto sul cliente o sull'articolo di magazzino).

Parametro: CauzAttNoCalc
Gruppo: Articoli
Valore default: Bianco
Programmi: Inserimento Ddt e Fatture
Se viene impostato a S, i programmi di inserimento ordini, ddt e fatture, mettono a N il flag dello sconto pagamento nelle righe degli articoli che hanno il flag Cauzione a Si.

0Parametro: CauzAttNoSconti
Gruppo: Articoli
Valore default: Bianco
Programmi: Inserimento Preventivi, Ordini, Ddt e Fatture (Scontrini)
Se viene impostato a S, i programmi di cui sopra, azzerano lo sconto totale nelle righe degli articoli che hanno il flag Cauzione a Si.

Parametro: CercaListBase
Gruppo: Tutti
Valore default: N
Programmi: Ordini, ddt, fatture (scontrini,caric. movimenti di magazzino)
Se viene impostato a S, i programmi se non trovano il prezzo di un articolo sul listino del documento, lo cercano sul listino base (quello indicato sulla tabella di Magazzino)

Parametro: CodBarSalva
Gruppo: CodBar  (Ordini, Ddt, Fatture,Preventivi,Magazzino,Scontrini,Acquisti)
Valore default: N
Programmi:  Ddt, fatture, ordini, preventivi (scontrini,caricamento  movimenti di magazzino, ordini di acquisto) in inserimento righe di dettaglio con ricerca per codice a barre.
Se vale S,  una volta digitato o letto da penna il barcode dell'articolo, il programma passa alla richiesta di un nuovo articolo , dopo aver salvato la riga precedente.
Ovviamente per passare alla riga successiva, occorre che tutti i campi della riga siano compilati, in particolare la quantità. Per fare ciò si dovrà impostare il parametro di personalizzazione  Qtadef dove si metterà la quantità da presentare sulla riga: es. 1.
Si può abilitare o disabilitare questa modalità solo su ddt o fatture o ordini creando lo stesso parametro di personalizzazione con valore S o N e gruppo il nome della gestione interessata.
Con i tasti:  Ctrl Alt S, premuti sulla richiesta del codice a barre,  si attiva o disattiva la suddetta modalità.
La scritta 'Articolo' verrà visualizzata in rosso ad indicare che è attiva la modalità di salvataggio automatico.

Parametro: CodIvaDef
Gruppo: Acquisti - Ordini - Preventivi - Ddt - Fatture (Articoli)
Valore default: bianco
Programmi: Quelli specificati in Gruppo.
Permette di inserire un codice iva di default che verrà poi proposto in testata documento e in gestione articoli (Tale codice deve esistere nella tabella dei codici iva)

Parametro: CodPagVar
Gruppo: EvasioneDDT
Valore default: N
Con "S" si abilita la variazione del codice pagamento a seconda dell'importo fattura (Vedi 0Rad_TabCliPag)
Controlla se esiste il file 0Rad_TabCliPag con un elenco di clienti e relativi importi e condizioni di pagamento e se trova una fattura di uno di quei clienti, le riassegna la relativa condizione.

Parametro: CointStaDet
Gruppo: StFatture
Valore: N  Non stampa,   P  (default) stampa se sono state impostate % personalizzate sulla tabella cointestatari,   S  Stampa sempre
Consente di stampare una nota sulla fattura con l'elenco dei dati dei cointestatari. Il testo della nota va impostato nel
Parametro: CointDetBase
può contenere parti fisse e parti personalizzate e verrà stampato tra i dettagli FINE CORPO. (Vedi anche testo per dich.intenti)
I campi che si possono mettere nel testo sono §RagSoc§  §PartIva§  §CodFisc§  §Perc§  §Imp§ §Cognome§ §Nome§
Esempio di testo da impostare nel valore del parametro:
Suddivisione percentuali:
§RigIni§§RagSoc§ (§CodFisc§) - §Perc§% imp: §Imp§€§M-UL§
§/M-UL§§RigFin§
Vedere anche Filtri per fatture

Parametro: ColliDec
Gruppo: Tutti
Valore: S
Se impostato, in gestione Ddt e Fatture il campo 'Colli'  verrà gestito come campo decimale piuttosto che intero, come avviene di default.

Parametro: CopiaDatiDocDettagl
Gruppo: EvasioneDdt
Valore default: N
Se viene impostato a S, durante l'evasione di un DDt in una fattura dettaglianti (ogni ddt genera una fattura!) il programma imposta la data riferimento, il prefisso, il numero e la data documento della fattura generata uguali a quelli del ddt da cui essa proviene.

Parametro: CopiaOrigInDoc
Gruppo: Fatture
Valore default: N
Viene utilizzato nella Contabilizzazione fatture, in corrispondenza a Note di Variazione, per decidere come copiare, sui movimenti di prima nota,  i riferimenti al documento di origine (numero e data).
Normalmente essi verranno copiati nei dati 'documento di Origine' e si imposteranno i dati Documento uguali a quelli Protocollo (come per le fatture).  
Se il parametro è impostato a S verrà copiata data/num documento di origine anche su data/num Documento

Parametro: CreaOrdAcq
Gruppo: EvasionePrev
Valore default: N
Questo flag consente di assegnare un valore di default alla scelta che a video, in fase di evasione di un preventivo in un ordine, chiede, se e in quali condizioni creare anche l'ordine di acquisto per gli articoli interessati. I valori possibili sono: T=per tutti gli articoli, S=solo per gli articoli in sottoscorta, E=solo per gli articoli esauriti.

Parametro: CreaNotaAcq
Gruppo: EvasionePrev
Valore default: S
Questo flag, se posto ad N (No), consente di non scrivere, nella nota di testata dell'ordine di acquisto generato durante l'evasione di un preventivo, la frase: generato da prev. xx del gg/m/aa.

Parametro: CopiaRifCli
Gruppo: EvasionePrev
Valore default: N
Se impostato ad S consente di copiare, nell'evasione da preventivo ad ordine, il contenuto del campo: riferimento cliente del preventivo sul corrispondente dell'ordine .

Parametro: DaOrdi
Gruppo: DDT - Scontrini
Valore default: N
Programmi: Gestione DDT - Scontrini
Crea file con articoli da Ordinare.
Controlla se esiste il file sul Db: 0Rad_FileDaOrdi e in base al contenuto genera un file diverso a seconda del fornitore dell'articolo.

I file vengono generati nella directory specificata dal parametro DIRDAORDI messo nell'ini, in Sezione [Base] se non lo trova li mette in quanto specificato nel parametro DIRCARICA

Parametro: DataDoc
Gruppo: StFatture
Valore default: N
Programmi: Stampa fatture
Se S, la data Fattura (documento), invece di venire posta uguale alla data di stampa , viene posta uguale alla data Riferimento. Se è attivo questo flag il programma ordina le fatture da stampare, sempre per Data Riferimento poi per numero o per cliente a seconda di quello che chiede l'utente.

Se il programma si trova a stampare una fattura con data riferimento minore dell'ultima fattura stampata, assegna come data documento la data dell'ultima fattura stampata (letta nella tabella dei numeratori fatture)

Parametro: DataPersonalizzata
Gruppo: Fatture
Programma: Fattura diretta
Valore: Data copia commissione: (o altra scritta che comparirà in test.fattura per l'inserimento manuale del contenuto 'data')
Tale data verrà memorizzata in testata fattura sul campo DataInizioTrasp e verrà utilizzata per la stampa provvigioni

Parametro: DdtEleXml
Gruppo: EvasioneDDT
Valore default:  NSN
Programma: Evasione ddt
Valore da assegnare ai campi presenti sulla maschera della riga descrittiva del corpo della fattura riepilogativa che contiene il Numero e la Data del ddt 
I rispettivi campi ai quali assegnare un valore S o N sono:   'In xml fattura elettronica'   'su carta'   'altri dati articolo'
Di default viene messo a N il flag che riguarda la compilazione dell'XML in quanto numero e data dei ddt viene già messo in automatico nel blocco <DatiDDT>

Parametro: DdtXmlGen
Gruppo: EvasioneDDT  
Valore default:  SSN
Programma: Evasione ddt
Valore da assegnare ai campi presenti sulla maschera della riga descrittiva del corpo della fattura riepilogativa ai fini della corretta compilazione del file XML della fattura elettronica    
I rispettivi campi ai quali assegnare un valore S o N sono:   'In xml fattura elettronica'   'su carta'   'altri dati articolo'

Parametro: DescAgg
Gruppo: Fatture
Valore default: Bianco
Programmi: Contabilizzazione fatture
Se impostato a S, nella generazione dell'articolo di contabilità della fattura, verranno copiati sulla descrizione aggiuntiva di testata, i primi 30 caratteri del contenuto del campo Riferimento cliente.

Parametro: DescPersDet1 - DescPersDet2 - DescPersDet3 - DescPersDet4
Gruppo: Preventivi - Ordini - DDT - Fatture - Acquisti
Programmi: Gestione Preventivi, Ordini di Acquisto e di Vendita, ddt, fatture
Sono campi a descrizione libera che possono essere inseriti in ogni riga di dettaglio dei documenti suddetti e portati sui documenti di evasione.

Nella riga del parametro, in valore, ci va la descrizione con la quale il campo verrà visualizzato in gestione del documento (es. MATRICOLA). Nel passaggio da Ordine a Ddt o da Ddt a Fattura, vengono trasferiti anche questi campi.

Parametro: DescPersTest1 - DescPersTest2 - DescPersTest3
Gruppo: Preventivi - Ordini - DDT - Fatture - Acquisti
Programmi: Gestione Preventivi, Ordini di Acquisto e di Vendita, ddt, fatture
Sono campi a descrizione libera che possono essere inseriti nella testata dei documenti suddetti e portati sui documenti di evasione.

Nella riga del parametro, in valore, ci va la descrizione con la quale il campo verrà visualizzato in gestione del documento (es. ZONA). Nel passaggio da Ordine a Ddt o da Ddt a Fattura, si porta sul documento di evasione il contenuto che questi campi hanno sul primo dei documenti evasi.

Parametro: DescLivNotaSot
Gruppo: Ddt , StFatture, Ordini, Preventivi
Programmi: Stampa Ordini, Preventivi, Ddt, Fatture
Se viene impostato questo parametro con un carattere, questo consentirà di stampare sui documenti, nella nota sotto dell'articolo le descrizioni dei livelli (taglia/colore) separate da quel carattere. Viene tuttavia reso sempre disponibile il campo C_RigDesArtLiv che contiene Descrizione articolo + Descrizione livello 1 + Descrizione livello 2

Parametro: DescrIvaPerCassa
Gruppo: StFatture
Frase da riportare sulle fatture - note di variazione emesse in regime di Iva per Cassa
In mancanza del parametro il programma stamperà a fine corpo, la frase:
“Operazione effettuata in regime di IVA per cassa, ai sensi dell’art.32-bis del D.L. 83/2012”
Mentre se si inserisce la riga con il parametro ma si lascia bianco il 'valore' il programma non stamperà nessuna frase.

Parametro: DetraeSconPag
Gruppo: Provvigioni
Valore default: bianco
Programmi: Stampa fattura (calcolo provvigioni)
Se si imposta il parametro a S la provvigione, sulle singole righe della fattura, verrà calcolata sull'importo di riga al netto dello sconto pagamento. Se la provvigione viene calcolata in percentuale sul totale merce e questo parametro è impostato ad S, il totale merce verrà scontato dello sconto pagamento prima di calcolare le provvigioni.

Gruppo: Ddt - Preventivi - Ordini - Fatture
Programmi:  Gestione preventivi, ordini, ddt, fatture 
Parametri per fissare una sequenza particolare di campi nella maschera dei dettagli dei documenti e nella visualizzazione dell'elenco dei dettagli.
Parametro: DettOrdIns
Sequenza di numeri, separati da 'virgola' (,) che indicano l' ordine di inserimento dei campi nel dettaglio documenti (valori dell'indice del controllo).
Valido SOLO in inserimento.
Ordinamento dei campi: se c’è un solo numero serve per dire che quello è il primo campo. Seguono gli altri in modo standard. Se si vuole un campo particolare per primo, poi il primo campo, si mette il particolare, poi il primo.
Parametro: DettOrdInsTab
Sequenza di numeri, separati da 'virgola' (,) che indicano l' ordine di visualizzazione campi del dettaglio documenti (valori del tabindex corrente)
Parametro: DettOrdCol
Nomi delle colonne da mostrare più a sinistra nella lista dei dettagli mostrati in gestione dettagli dei documenti. 
Può contenere nomi di campi o anche espressioni 
I nomi, separati da 'virgola' sono quelli delle variabili del database nelle tabelle DdtDett, OrdVenDett etc.
Colonne con nomi personalizzati in DDT , Fatture, Preventivi, Ordini, Acquisti:
grid testata: _Descrizione, ContoRicavo
grid dettaglio: _Descrizione, ContoRicavo, Val_Mon_Corr

Dopo il campo si può mettere:
§ seguito da un numero per indicare le larghezza della colonna, 
^ seguito da un nome che sarà l’etichetta da dare alla colonna (solo per i campi aggiuntivi , NON per campi usati dal programma)
(es. Qta§900,_Descrizione,Articolo,ValUnitario+valtotale as sommaImp §1000)
Parametro: DettOrdColTest
Nomi delle colonne da mostrare più a sinistra nella lista dei dettagli mostrati in testata.
Stessa sintassi del parametro precedente. 
Se il parametro non c’è o è vuoto viene assunto = al precedente.
Se si vuole che venga lasciato l’ordinamento previsto dal programma, pur avendo usato il parametro precedente, si valorizzi uguale a “-“ (meno)

Parametro: DicIntentiCalcRes
Gruppo: legge quello con gruppo: Tutti  se mancano i singoli: DDt , Ordini , Preventivi, Fatture
Indica quali documenti considerare nel calcolo del residuo per dichiarazione d'intenti: F = solo fattura, D = fattura + DDT,  O = fattura + DDT + ordini

Parametro: DichIntentiQualeTot
Gruppo: Tutti
Indica quale importo usare per il calcolo: D(default) = totale Documento, M=totale Merce con calcolo sconto pagamento,
E=totale documento - totale imponibile e totale iva (in pratica totale esente)

Parametro: DichIntentiValDef
Gruppo: DDt , Ordini , Preventivi, Fatture
Default Si. In inserimento o al cambio del codice Cliente legge dall’anagrafica la riga della dichiarazione di intenti attiva (se sono più di una lancia l’Help) e la riporta sul documento
Per disattivare questo automatismo, impostare il parametro con valore diverso da S (esempio: N)

Parametro: DicIntentiVerif
Gruppo: EvasionePrev - EvasioneOrdEvasioneDdt
Se vale V (default) lo raggruppa solo in documenti in cui il campo non è compilato (Vuoto)
Se vale S viene ignorato il campo come condizione di raggruppo

Parametro: DichIntentiDopo
Gruppo: Fatture
Programmi: stampa fatture,  se non sono stati attivati i parametri DichIntentiTab   (e DichIntentiTesto uso precedente)
Se viene impostata una scritta, questa viene stampata sulla fattura dopo il contenuto del campo 'Lettera d' intenti' presente nell'anagrafica cliente.  

Parametro: DichIntentiTab
Gruppo: Fatture
Programmi: stampa fatture
Valore di default: Oper. non imponib.ai sensi ART.8/C DPR 633/72 e succ.mod.
Vostra dich. nr.xx del gg/mm/aaaa - Nostra Reg. yy del gg/mm/aaaa

Se viene impostato questo parametro e sull'anagrafica del cliente, nella maschera Dichiarazioni di intento , ci sono delle righe attive, al momento dell'inserimento di una fattura (o dalla creazione della fattura riepilogativa) verrà compilato il campo 'Lettera di intenti' con il contenuto descritto dal parametro stesso o nel campo Lett.intenti in maschera (5) Fatt  della gestione Clienti

(Per scrivere questo testo 'lungo' in modo 'agevole' si consiglia di premere sul campo 'Valore'      i tasti Ctrl F2;   per andare a capo dopo la prima frase si devono premere i tasti: Ctrl Invio)
Nel valore del parametro possono essere scritte delle parti fisse di testo, alternate a parti variabili.
Le variabili che contengono i numeri e le date delle dichiarazioni sono:
§NrDich§   e  §DtDich§  -  Numero e data dichiarazione di intento
§NrRic§  e  §DtRic§  -  Numero progressivo assegnato dalla ditta e data di ricevimento.

Esempio di frase da scrivere in fattura:
Esente IVA ai sensi dell'art.8 D.P.R. 633/72 a seguito Vs.dichiarazione d'intento N° 46 del 12/12/2016 registrata al N° 2/2017 del registro prot.dich.esportatori
Nel valore del parametro dovrà essere scritto:
Oper.non imp.ai sensi dell' art.8  del D.P.R. 633/72
a seguito Vostra dichiarazione d'intenti N° §NrDich§ del §DtDich§ - registrata al N'  §NrRic§ del §DtRic§ del registro prot.dich.esportatori

Se si ricevono dichiarazioni con esenzione 8 e 8-bis per cui la scritta va differenziata per il tipo di esenzione del cliente, si può impostare nel campo Lett.intenti in maschera (5) Fatt  della gestione del singolo cliente, il suo articolo di esenzione con la sintassi:   £art.8£  opp. £art.8-bis£ e  scrivere il valore di questo parametro:
Oper.non imp.ai sensi degli £art.8£  del DPR 633/72
Vostra dichiarazione d'intenti N° §NrDich§ del §DtDich§ -registrata al N'  §NrRic§ del §DtRic§ del registro prot.dich.esportatori
In questo caso il programma sostituirà art. 8 o art.8-bis a seconda di quanto letto sul cliente.

Se invece nel cliente il primo e l'ultimo carattere del campo Lett. Intenti  sono § (paragrafo), il parametro di personalizzazione verrà ignorato e verrà sostituito integralmente con il contenuto di questo campo.

(Versione precedente: Se invece si prevede di avere, per qualche cliente anche più di una dichiarazione per volta, si può scrivere una frase più complessa del tipo:
Oper.non imp.ai sensi degli art.8/8 bis-9 del DPR 633/72
§RigIni§Vostra dich. nr.§NrDich§ del §DtDich§ - Nostra Reg. §NrRic§ del §DtRic§§M-UL§
§/M-UL§§RigFin§
oppure, a seconda di come si vuole la frase in fattura:
Oper.non imp.ai sensi degli art.8/8 bis-9 del DPR 633/72
§M0§Vostra dichiarazione§/M0§§Mn§Vostre dichiarazioni§/Mn§ d'intenti §RigIni§§M1§
§/m1§N° §NrDich§ del §DtDich§ - Nostra Reg. §NrRic§ del §DtRic§§M-UL§ / §/M-UL§§RigFin§ - fine prima parte

§M0§ indica che il testo che segue va stampato una volta sola per cui verrà utilizzato se c'è un'unica dichiarazione da stampare              §/M0§  per indicare la fine del testo da stampare
Il testo che segue la scritta:  §Mn§ è quello che verrà stampato, una volta sola,  quando ci sono più dichiarazioni per lo stesso cliente   §/Mn§ per indicare la fine del testo da stampare
Per indicare un testo che andrà ripetuto per tutte le dichiarazioni si userà:
§RigIni§ ;  il programma ripeterà tutto quello compreso tra esso e §RigFin§
§M1§ indica qualcosa che va scritto SOLO sulla 1' riga  (§/M1§ per chiudere)
Nell' esempio è stato introdotto, dopo §M1§ un ritorno a capo.
§M2§  indica qualcosa che va scritto dalla 2' riga  in poi (§/M2§ per chiudere)
§MUL§  indica qualcosa che va scritto SOLO sull'ultima riga (§/MUL§ per chiudere)  
§M-UL§  indica qualcosa che va scritto sempre TRANNE sull'ultima riga (§/M-UL§ per chiudere)  

Sono inoltre disponibili:
§Importo§  (importo)  ,  §DataDa§ (data validità da) ,  §Dataa§ (data validità a) che si possono stampare per indicare a cosa si riferisce l'operazione, preceduti rispettivamente da:
§Rif1§  ad indicare 'Una sola operazione per l'importo' (/§Rif1§ per chiudere)
§Rif2§  ad indicare 'Operazioni fino a' (/§Rif2§ per chiudere)
§Rif3§  ad indicare 'Operazioni comprese nel periodo' (/§Rif3§ per chiudere)  
Esempio:
Elenco tipologie:
§RigIni§§M2§ | §/M2§§Rif1§importo tipo 1 §Importo§§/Rif1§§Rif2§importo tipo 2 §Importo§§/Rif2§§Rif3§Data da §DataDa§ a §Dataa§§/Rif3§§MUL§ Fine elenco§/MUL§§RigFin§ - fine testo

Parametro: DichIntentiTesto
Gruppo: Fatture
Valore default: bianco
Programmi: stampa fatture
Se sul cliente sono stati compilati numeri e date della dichiarazione d' intenti (nel quadro coge), la compilazione di questo parametro consente di stamparli in fattura (è alternativo alla stampa del contenuto del vecchio campo 'Lettera d'intenti' del cliente).
Esempio di testo: 
Oper.non imp.ai sensi degli art.8/8 bis-9 del DPR 633/72
Vostra dichiarazione d'intenti N° §NrDich§ del §DtDich§ - Nostra Reg. §NrRic§ del §DtRic§
(Per scrivere questo testo 'lungo' in modo 'agevole' si consiglia di premere sul campo 'Valore'      i tasti Ctrl F2;   per andare a capo dopo la prima frase si devono premere i tasti: Ctrl Invio

Parametro: DisabTermPrz
Gruppo: DDT - Fatture - Acquisti - Ordini - Preventivi
Programmi: Gestione DDT - Gestione Fatture - Scontrini
Valore: Lista terminali disabilitati per la gestione prezzi e sconti nei documenti DDT, Fatture etc. separati da punto e virgola ';'. Si accetta anche Pip* per indicare 'Tutti quelli che iniziano per Pip'
Occorre creare una riga per ogni programma in cui attivare la personalizzazione

Parametro: DisabTermVisPrz
Gruppo: DDT - Acquisti - Ordini - Preventivi
Valore: Lista terminali, separati da punto e virgola ';', per i quali non verranno visualizzati i prezzi e gli sconti in inserimento-variazione nei programmi specificati in Gruppo.
Occorre creare una riga per ogni programma in cui attivare la personalizzazione

Parametro: DivPezziConf
Gruppo: Articoli
Programmi: Preventivi, ordini acquisti e vendita, ddt e rispettive evasioni, fatture, scontrini
Valore: Il campo pezzi per confezione sugli articoli è intero. Per chi ha la necessità di gestirlo decimale, si può mettere in questo parametro il divisore (10, 100,1000). Nei programmi suddetti, il valore intero, letto sull'articolo verrà diviso per questo parametro.

Parametro: DoveStampoRigaDesc
Gruppo: Preventivi
Programmi: Gestione preventivi
Valore: nel campo può essere inserita una delle seguenti lettere:N , A, S, E . Il valore di default è A
Questo parametro serve a forzare, in fase di inserimento delle righe descrittive, il campo 'Dove stampo la nota': N = no stampa, A=solo su documento attuale, S=anche sul doc.di evasione, E=solo sul documento di evasione (vedere anche NotaSoSotAttEEva).

Parametro: DoveStampoSotto e/o DoveStampoSopra
Gruppo: Preventivi - Ordini - DDT
Programmi: Gestione preventivi, Ordini, DDT
Valore: nel campo può essere inserita una delle seguenti lettere:N , A, S, E . Il valore di default è A
Questo parametro serve a forzare, in fase di inserimento manuale della nota sopra o nota sotto dell'articolo (no di righe descrittive), il contenuto del campo 'Dove stampo la nota': N = no stampa, A=solo su documento attuale, S=anche sul doc.di evasione, E=solo sul documento di evasione (vedere anche NotaSoSotAttEEva)

Parametro: EmailPEC
Gruppo: StFatture
Programmi: preparazione file per fattura elettronica a privati
Indica quale dei quattro indirizzi email presenti sul cliente è da utilizzare come PEC.
Valore di default è 2 cioè l'indizzo email amministrativo. Valori possibili: 1,2,3,4

Parametro: EmailPreDef
Gruppo: StOrdini (vale per preventivi, ordini di acquisto e di vendita)  (StDdt, StFatture, StAltro(per altre stampe))
Valore: N con N=1,2,3,4 ad indicare la posizione dell' email del Cliente/Fornitore da utilizzare per quella funzione.
In alternativa si possono usare i valori: PRI (principale), AMM (amministrazione), COMM (Commerciale), SPED (Spedizione)
Serve per impostare, ad esempio, che come standard si vuole mandare la fattura all'indirizzo email definito come 'Commerciale':   si creerà un parametro con gruppo: StFatture e Valore: COMM
Vedi anche parametro: DescEmailXXX

Parametro: EsciDopoStampa
Gruppo: Fatture
Programmi: Gestione Fattura Accompagnatoria
Valore: Se impostato a S al termine della stampa della fattura accompagnatoria fatta da gestione, il programma torna al menu.

Parametro: EvaIndSped
Gruppo: EvasioneDdt
Programmi: Evasione ddt
Valore: il parametro deve contenere un numero da 1 a 5, una virgola (,) e 2 caratteri. (es: 1,IS)
Va impostato se si vuole stampare, in fattura, per i ddt di determinati clienti, la ragione sociale del destinatario del ddt stesso. Il numero indica una delle 5 classi/attributi che possono caratterizzare i clienti, i due caratteri indicano il contenuto del campo corrispondente (codice dell'attributo). Il programma di evasione ddt, in presenza di questo parametro, cerca sul cliente e sulla classe indicata, i 2 caratteri scritti nel parametro, se li trova e se la destinazione del ddt è diversa da quella del cliente stesso, crea una riga, a seguito di quella: ddt nr. … del … con scritto: 'Destinazione : rag.sociale destinazione'

Parametro: EvaManLivGruppo
Gruppo: Ordini
Programmi: Evasione ordini con livelli (Taglia-colore)
Valore: Se impostato a S, nell'evasione dell'ordine, non vengono elencati i livelli di ogni dettaglio ma viene presentata solo la riga di dettaglio. In questo modo, impostando la quantità da evadere, essa verrà copiata su ogni livello di quel dettaglio. In mancanza di questo flag verranno elencati, in evasione, tutte le righe dei livelli presenti nell'ordine.

Parametro: FincPrecDatiTest , FincPrecDatiPie
Gruppo: StFatture - StDdt
Programmi: Stampa ddt e fatture
Valore: Se vale S (default), il programma stampa nella testata e/o nel piede dei documenti, la fincatura prima dei dati. Per invertire quest'ordine, porre il/i flag a N.

Parametro: FineCorpo
Gruppo: Fatture - FattureAcc - Ddt - (Ordini - Acquisti - Preventivi)
Programmi: Stampe Fatture - Ddt etc. 
Lista di sottosezioni del corpo documento da stampare alla fine della stampa dei dettagli.
Le varie sottosezioni dovranno essere separate da una virgola. (Es. M0,M1,M2 poi nel filtro, nel campo sottosezione delle righe interessate si dovrà mettere rispettivamente M0,M1 etc.)

Gruppo: Ddt - Preventivi - Ordini - Fatture
Programmi:  Gestione preventivi, ordini, ddt, fatture 
Parametri per fissare una sequenza particolare di campi in inserimento di un ddt (in caso di necessità, chiedere a Zucchetti Ravenna (ex CSS) i valori da assegnare)
Per quanto riguarda i dettagli vedere i parametri:  DettOrdIns 
Parametro: GestFoldIns
numero del folder da proporre ogni volta che si va in inserimento
Parametro: GestOrdIns
Elenco dei numeri dei campi da mettere in testa nell'ordinamento dei campi in inserimento    (es. 50,60,70,80,960,1015)
Parametro: GestOrdInsTab
In alternativa al parametro precedente: elenco dei tabindex dei campi da mettere in testa nell'ordinamento dei campi in inserimento (Es. 230,231,5,52,53)

Parametro: GestVuotiCauz
Gruppo: Fatture (e/o Ddt)
Programmi: Ddt e/o Fattura accompagnatoria
Valore

Parametro: GestTab
Gruppo: Ddt  (e/o  Fatture)
Può assumere valore S (si) o N (no).   Il valore di default è quello del parametro Gestab con gruppo: Livelli
Tale valore può essere variato, impostando questo parametro,  per singola funzione, in modo che il programma si comporti in modo diverso da funzione a funzione.

Parametro: GruppoScontoColli
(Non si può utilizzare se si emette fattura elettronica)
Gruppo: Fatture
Valore: ScC (o comunque un codice gruppo fittizio)
Se abilitato questo flag, a piede fattura verrà applicato, oltre all'eventuale sconto pagamento, anche lo sconto 'a quantità' che dipende dal numero totale dei colli inseriti in fattura.

Su ogni riga 'articolo' verrà digitato il numero dei colli (o confezioni) e a fine fattura il programma calcolerà il totale colli e verrà impostato lo sconto corrispondente cercando la percentuale sulla tabella Sconti quantità in corrispondenza al gruppo articolo indicato dal parametro.

Occorre creare questo gruppo articoli poi inserire nell'archivio sconti quantità una scaletta sconti per Gruppo/Sottogruppo articoli dove in gruppo si metterà la sigla di cui sopra e in sottogruppo niente

Dentro al programma vengono utilizzati i campi FatTest.LiberoTest1 e LiberoTest2 per memorizzare separatamente i due sconti pagamento e colli in modo da poterli stampare separatamente.

N.B.: la ditta che utilizza questo parametro non potrà utilizzare i parametri di personalizzazione: che abilitano i campi LiberoTest1-3 nella maschera delle note del cliente (per targa, modello) etc.

Parametro: IndAmmSep
Gruppo: StFatture
Programma: stampa fatture dirette/riepilogative
Se è stato associato al cliente un indirizzo amministrativo questo verrà stampato in fattura al posto dell'indirizzo del cliente.
Se invece si assegna al parametro uno qualsiasi dei valori U o B o S  questo verrà copiato nell'indirizzo di spedizione.

Per quei clienti in cui non è stato compilato l'indirizzo amministrativo ,  valorizzando il parametro a:
U verrà posto l'indirizzo di spedizione uguale all'indirizzo cliente e verrà sempre ignorato l'indirizzo di spedizione della testata fattura
B l'indirizzo di spedizione verrà lasciato bianco.
S l'indirizzo di spedizione verrà compilato con l'indirizzo di spedizione della testata della fattura. Se però anche quest'ultimo è bianco, nei dati della spedizione verrà scritto 'stesso' oppure quanto previsto da    StessoDest

Parametro: IndSpedInv
Gruppo: StFatture
Programmi: Stampa fatture dirette
Se impostato a S, se sulla fattura c'è un indirizzo di destinazione nel quale è stato detto che 'nella fattura sostituisce l'indirizzo principale' e se sul filtro sono state messe le istruzioni opportune per stampare l'indirizzo di destinazione, anche per le fatture dirette, come per le accompagnatorie, verranno invertiti gli indirizzi e stampati.

(Se si attiva questo parametro e non si attiva il successivo: IndSpedNoStesso è possibile mettere delle istruzioni sul filtro della fattura diretta, in modo da invertire anche le scritte "Destinatario merce" e "Intestatario fattura" oltre ai due indirizzi e/o di non stampare il riquadro destinato alla destinazione merce se non è presente un destinatario diverso).

Senza attivare parametri, se si vuole semplicemente replicare, nel caso manchi l'indirizzo di spedizione,  l'indirizzo del cliente nello spazio riservato, nel filtro, all'indirizzo di spedizione, occorre testare nel filtro stesso, il parametro T_MancaSped e inserire le righe opportune come da esempio.

Parametro: IndSpedNoStesso
Gruppo: StFatture
Programmi: Stampa fatture dirette e accompagnatorie
Se impostato a S e nella fattura non c'è un indirizzo di destinazione diverso da quello del cliente, non scrive, nello spazio riservato alla destinazione, la scritta "STESSO".
In questo caso, se si vuole scrivere un'altra frase, si può impostare il parametro: StessoDest

Parametro: InibClienti
Gruppo: DDT  o FatAcc
Programmi: Gestione DDT  e Gestione Fatture accompagnatorie
Classe/Codice Attributo che identificherà i clienti ai quali non sarà possibile emettere DDT o fatture accompagnatorie (es: 1/xx)

Parametro: InizioAvvisoCliente
Gruppo: Note
Programmi: Gestione Ordini, DDT, Fatture
Se impostato con qualche carattere (es. $$), i programmi suddetti stamperanno un avviso sulla maschera del cliente se la nota in anagrafica cliente/fornitore inizia con questi caratteri.
Se nel valore si scrive Tutti , l'avviso verrà evidenziato ogni volta che si richiama un cliente con le note compilate.  

Parametro: IntervDate  (Personalizzazione)
Gruppo: ProvvigSt
Programmi: Stampa provvigioni
Valore: Data copia commissione: (o altra scritta). E' la descrizione di un campo che verrà visualizzato in stampa provvigioni e dove potrà essere inserita una data di selezione memorizzata in testata delle fatture da stampare (nel campo: data trasporto)(questo parametro ha senso se è stato impostato anche il parametro: DataPersonalizzata Gruppo: Fatture

Parametro: LettArtDaFile
Gruppo: acquisti, preventivi, ddt, ordini, fatture (scontrini, carmov)
Programmi: caricamento movimenti di magazzino, ordini di acquisto e vendita, preventivi, ddt e fatture
Se impostato a S verrà presentata, nei dettagli, una icona che consente di caricare da file gli articoli piuttosto che digitarli. (Vedere impostazione parametri in Caricamento dettagli documenti da file)

Parametro: Liv1VertOriz
Gruppo: Livelli
Programmi:  Ordini, ddt, Fatture  se si usano articoli con livelli (Es. taglia/colore)
Se vale V nella gestione livelli il primo livello viene mostrato in verticale altrimenti (default) in orizzontale

Parametro: MagaNoGiac
Gruppo: Tutti
Programmi: Gestione Ddt e fatture (Ordini acquisto- vendita, Preventivi, Caric.movimenti di magazzino)
In fase di inserimento degli articoli sul documento, vengono visualizzate giacenza e disponibilità dell'articolo stesso sul magazzino del documento. A fianco, se diverse, vengono riportate rispettivamente giacenza e disponibilità dell'articolo su tutti  i magazzini codificati.
E' possibile escludere dal calcolo alcuni magazzini, attivando questo parametro con i codici dei magazzini (separati da virgola) che dovranno essere esclusi. Per escludere il magazzino del documento, si deve mettere *.

Parametro: MemTargaVet
Gruppo: Ddt e Fatture
Programmi: Gestione e stampa ddt  e fatture  
Se impostato ad S si consente di inserire/variare la targa del vettore (anche se il vettore è codificato) nella maschera dei dati di accompagnamento

Parametro: MessIvaSosp
Gruppo: Fatture
Programmi: Stampa fatture
Valore: Frase da scrivere alla fine del corpo fattura se la fattura è per un cliente con iva sospesa

Parametro: MostraCostoUltimo
Gruppo: Ddt e/o Fatture
Programmi: Inserimento Ddt e fatture
Valore: Se vale S, abilita, durante l'inserimento o variazione di una riga articolo, sul campo prezzo unitario il tasto F4 per mostrare costo ultimo dell'articolo.

Parametro: NoDecodSeProv
Gruppo: Fatture
Programmi: Inserimento Fatture
Se vale S, se si cambia il Tipo documento in una fattura proveniente da Ddt, da Ordine o da Preventivo, non verrà cambiata la condizione di pagamento nè il listino.

Parametro: NoDescPrezziIvati
Gruppo: OrdiniPre e StFatture
Valore default: N
Programmi: Stampa ordini e preventivi e stampa fatture
Il programma stampa automaticamente nel corpo degli ordini e dei preventivi la scritta: I prezzi si intendono al netto dell'iva (se listino non ivato) o I prezzi sono comprensivi di iva (se listino ivato).
Per eliminare la stampa di questa frase, occorre impostare a S il parametro di cui sopra.

Parametro: NonContrSucc
Gruppo: Ddt
Valore default: N
Programmi: inserimento ddt
Se impostato a S non verrà fatto nessun controllo sull'inserimento di numero e data ddt direttamente in gestione.
Utilizzabile da quanti inseriscono i Ddt numerandoli manualmente (sempre) e che prima dovevano impostare ad inizio anno un numeratore a 9999 con data 31/12/xxxx.   Se si attiva questo parametro occorre CANCELLARE il numeratore dei ddt  preimpostato  con data 31/12/xxxx
Nota: questo parametro non interessa la stampa

Parametro: NonImportoZero
Gruppo: Fatture
Valore default: N o bianco
Programmi: Contabilizzazione fatture
Se vale S, non verrà scaricato nel movimento di prima nota un eventuale dettaglio con importo a 0 ovvero verranno creati i dettagli solo in corrispondenza ai conti di ricavo il cui importo è diverso da 0.

Parametro: NoRaeeAutom
Gruppo: Magazzino
Programmi: Ordini, Ddt e Fatture
Può essere impostato con l'elenco delle causali di magazzino per le quali, anche se si movimenta un articolo che ha un 'articolo raee' collegato, non verrà generata la riga del Raee. Le causali dovranno essere separate da , 'virgola'.
La causale che si controlla è quella collegata al tipo documento.

Parametro: NoRigDescr
Gruppo: EvasioneDDT
Valore default: N
Programmi: Evasione DDT
Se impostato ad S non verrà evasa nessuna riga descrittiva

Parametro: NoStampaLivelli
Gruppo: Fatture
Programmi: Stampa fatture (estrazione XML FE)
Valore default: N  
In presenza di articoli con livelli (es. Taglia/colore), sia in stampa sia sul file XML della fattura elettronica verrà riportata una riga per ogni livello. Questo stesso parametro può essere impostato direttamente anche per ogni singola fattura sulla maschera 'Altri dati per fattura elettronica' e per ogni singolo cliente  sulla maschera dei dati di fatturazione.
Valori che può assumere il parametro:

Parametro: NotaLinguaDove
Gruppo: Vendite
Programmi: Gestione Preventivi, Ordini, Ddt, Fatture
Questo parametro consente di utilizzare la tabella delle descrizioni in lingua associate all'articolo per inserire delle descrizioni aggiuntive dell'articolo stesso 
Se valorizzato, viene attivato, sulle righe 'articolo'  dei documenti, il tasto funzione F11 (F5 sugli Ordini). Premendo questo tasto, se sono state compilate per l'articolo della riga, una o più descrizioni in lingua, in particolare la descrizione lunga in lingua,  esse verranno visualizzate e si da la possibilità di sceglierne una. Questa verrà copiata nella "descrizione sotto" della riga (salvo diversa indicazione nel parametro) e verrà stampata secondo quanto specificato nel parametro. 
Il parametro può assumere i valori: A (stampa solo su doc.attuale), S (attuale e in doc. evasione), E (solo in doc di evasione), N (non stampare)
Per copiare la descrizione nella 'nota sopra', occorre aggiungere al valore del parametro una S 
(es.: AS copia in nota sopra)

Parametro: NotaSoSotAttEEva
Gruppo: EvasioneOrd  - EvasionePrev
Programmi: Evasione preventivi e ordini
Se impostato a S fa si che il flag che indica che le righe descrittive (e note sopra e sotto) vanno stampate anche sul documento di evasione, mantenga lo stesso significato anche sul documento di destinazione.

Esempio: se non è attivo questo parametro e su una riga di un ordine c'è il flag di stampare la nota sul documento attuale e su quello di evasione, quando l'ordine viene evaso in DDt tale flag viene scritto sul ddt con 'stampo solo su documento attuale'. In questo modo quella nota non verrà mai stampata su fattura.

Viceversa, attivando questo parametro, sul ddt verrà impostato il flag a 'stampo su doc. attuale e doc. di evasione'.

Parametri:
OrdStampaDettByN (N=1-9)
OrdStampaDettDescN (N=1-9)
OrdStampaDettDef
Gruppo: Ddt / StFatture / Preventivi / Ordini / Acquisti
L'attivazione di questi parametri consente di ottenere la stampa del corpo di preventivi, ordini, ddt e fatture ordinata in modo diverso da quello che è il documento consultabile a video (nel quale gli articoli sono ordinati secondo la sequenza di inserimento).

L'introduzione di ordinamenti diversi dallo standard può creare problema in presenza di righe descrittive (note) o articoli manuali. Le note, in particolare, potrebbero finire tutte all'inizio o in fondo a seconda del tipo di ordinamento.

Nel valore del parametro OrdStampaDettByN dove N è un numero da 1 a 9 ci va l'elenco dei campi di ordinamento. 
Es. se si vuole ordinare per descrizione articolo e quantità si metterà:
Articoli.descrizione,§dett§.qta dove §dett§ sta per DdtDett o FatDett o OrdAcqDett etc a seconda del gruppo scritto sulla riga.

Se si utilizzano Taglia e Colore, si può ordinare per livello: §liv§.Livello1, §liv§.Livello2 (§liv§ sta per DdtDettLiv o FatDettLiv etc)
oppure per Articolo e livello : §dett§.Articolo, §liv§.Livello1, §liv§.Livello2

Possono essere presenti più modalità di ordinamento in modo da poter scegliere, al momento della stampa, come ordinare. Ad ogni riga creata con il parametro: OrdStampaDettByN , ne deve corrispondere una con stesso gruppo e parametro: OrdStampaDettDescN dove, in valore, si deve mettere la descrizione dell'ordinamento, descrizione che verrà visualizzata nella maschera di stampa in modo da consentire la scelta dell'ordinamento. Nel box che elenca, al momento della stampa, le varie possibilità di ordinamento attivate, al primo posto si trova l'ordinamento standard cioè così come

Il parametro OrdStampaDettDef infine, dovrà contenere un numero da 1 o 9 che corrisponderà all'ordinamento proposto come default nella maschera di stampa (sarà uno di quelli definiti con i parametri precedenti) Nel box che elenca, al momento della stampa, le varie possibilità di ordinamento attivate, al primo posto si trova l'ordinamento standard, per avere questo come default occorre impostare il parametro OrdStampaDettDef a 0.

Per non avere in stampa la lista dei possibili ordinamenti, pur avendo definito un ordinamento personalizzato che si vuole utilizzare sempre, basta dare a questo parametro un valore negativo (es. -1)

Parametro: PartitaEnse (Person. per un cliente)
Gruppo: Ordini - DDT - Fatture - Acquisti - Preventivi
Valore default: S
Programmi: Gestione Preventivi, Ordini di Vendita e di acquisto, Ddt, Fatture Evasioni - Stampa Quantità Evasa - Stampa Quantità Inevasa
Gestisce nei dettagli il contenuto del campo 'tempo di consegna articolo' e visualizza con descrizione articolo le classi e attributi per trattamento etc.

Parametro: PrezAcqOCostoUlt
Gruppo: Acquisti
Programmi: Inserimento ordini di acquisto
Se la causale di magazzino prevede che il prezzo della riga articolo sia letto dal Costo Ultimo:
se il parametro è impostato a 0 , il programma propone, se valorizzati, dalla tabella Articolo/Fornitore il prezzo di acquisto e il relativo sconto
se è impostato a 1 , il programma propone, dalla tabella Articolo/Fornitore il prezzo di acquisto SOLO se è valorizzato il relativo sconto
se è impostato a 2 , il programma propone, dalla tabella Articolo/Fornitore il costo ultimo

Parametro: PropRitiro
Gruppo: DDT
Valore default: S
Programmi: Stampa DDT
Propone in stampa data e ora ritiro uguali a data e ora del momento di stampa.

Parametro: QtaDef
Gruppo: Ordini - DDT - Fatture - Magazzino - Acquisti - Preventivi (Scontrini)
Valore default: 0
Programmi: Gestione DDT - Gestione Fatture - Gestione movimenti di magazzino -Gestione Ordini di Acquisto e di Vendita - Gestione Preventivi (Scontrini)
Quantità proposta di default in ogni riga di dettaglio.

Parametro: QtaDaDimen (per legnami)
Gruppo: Vendite
Programmi: Gestione ordini, ddt, fatture
Se impostato a S, nella maschera di inserimento di un articolo nel dettaglio dei documenti, vengono chiesti i campi lunghezza, larghezza, altezza, impostati con i valori di default che sono stati messi nella gestione articoli e la label del campo colli viene cambiata in numero pezzi.
Le misure, di default, si intendono espresse in millimetri per ottenere poi la quantità espressa in metri o metri quadri o metri cubi. 
Si può utilizzare un'altra unità di misura, attivando il parametro:
QtaDimenRapp. Esso andrà valorizzato a 100 se le misure verranno date in centimetri, a 10 se in decimetri e così via (il suo valore di defaut è 1000).
In pratica il valore X inserito in questo parametro servirà per il calcolo delle quantità nell'operazione:  
Qta=(colli*lunghezza) / X   (se una dimensione)
Qta=(colli*lunghezza*larghezza) / X * X   (per due dimensioni)
etc.
Devono inoltre essere impostati i parametri:
QtaDaDimUML, QtaDaDimUMQ, QtaDaDimUMC
Il cui valore deve contenere rispettivamente : l'unità di misura degli articoli che si vendono a metri lineari (es. ml), quella per i metri quadri (Es.mq) e quella per i metri cubi (es. mc)
Se le unità di misura, per ogni tipo, sono più di una basta separarle da ; (punto e virgola)
Sull'articolo dovrà essere inserita un'unità di misura tra quelle messe nei parametri e le dimensioni, espresse in millimetri o in base al valore assegnato al parametro QtaDimenRapp.
(Per l'eventuale variazione delle descrizioni dei campi lunghezza, larghezza e altezza, vedere i parametri di personalizzazione: LabAlt, LabLarg e LabLung)
Nelle vendite, una volta richiamato l'articolo, l'utente inserirà il numero di pezzi, e il programma calcolerà la quantità facendo riferimento all'unità di misura dell'articolo (metro lineare, metro quadrato o metro cubo).
Nella 'descrizione sotto' dell'articolo verrà inoltre creata una riga con: nr.pezzi x lunghezza x altezza x larghezza da stampare sui documenti.

Per ottenere una riga descrittiva più comprensibile, si possono attivare i seguenti parametri (tutti con gruppo Vendite):
NotaDimensioni
, NotaDimensioniUML, NotaDimensioniUMQ, NotaDimensioniUMC
Nel campo valore di ciascuno di questi parametri, si può mettere una parte fissa e una parte variabile preceduta e seguita dal carattere §
Se si vuol mettere solo una descrizione iniziale, o una per tutte le dimensioni, basta attivare NotaDimensioni, 
altrimenti il contenuto del parametro NotaDimensioniUML, verrà stampato in corrispondenza ad articoli con l'unità di misura scritta in QtaDaDimUML cioè a una sola dimensione (es. metri lineari)
il contenuto del parametro NotaDimensioniUMQ, verrà stampato in corrispondenza ad articoli con l'unità di misura scritta in QtaDaDimUMQ cioè a due dimensioni (es. metri quadri)
il contenuto del parametro NotaDimensioniUMC, verrà stampato in corrispondenza ad articoli con l'unità di misura scritta in QtaDaDimUMC cioè a una sola dimensione (es. metri cubi)
Esempio:
NotaDimensioni
Valore: Pezzi §Colli§
Nella nota sotto verrà creata la scritta: Pezzi nn (con nn=numero pezzi digitati a video)
NotaDimensioniUML
Valore: Pezzi §Colli§ x Lungh. §UM§: §Lun§
Nella nota sotto verrà creata la scritta: Pezzi nn x Lungh. M. zz (con M.= unità di misura e zz=lunghezza dell'articolo)
NotaDimensioniUMQ
Valore: Pezzi §Colli§ x Lungh. §Lun§ e Lar §Lar§
Nella nota sotto verrà creata la scritta: Pezzi nn x Lungh. zz e Lar rr (con zz=lunghezza e rr larghezza dell'articolo)
NotaDimensioniUMC
Valore:Pezzi §Colli§ con dim: §Lun§ x §Lar§ x §Alt§
Nella nota sotto verrà creata la scritta: Pezzi nn con dim: zz x rr x dd (con zz=lunghezza , rr larghezza e dd altezza dell'articolo)

Parametro: RaggrDestin
Gruppo: EvasioneDdt
Valore default: N
Programmi: Evasione Ddt
Se impostato ad S in evasione Ddt viene chiesto all'utente se, indipendentemente da quello che è stato impostato in testata dei Ddt, si vuole stampare una fattura per ogni destinazione e si chiede l'intervallo delle destinazioni da prendere in considerazione. (Utilizzato da chi emette Ddt per trasferire la merce ai cantieri poi la fattura)

Parametro: RicalcColli
Gruppo: Vendite
Valore default: bianco
Programmi: Ddt e Fatture accompagnatorie
Flag da impostare per ricalcolare automaticamente il totale colli, sul quadro di accompagnamento, all'uscita dai dettagli: se vale Q i colli verranno calcolati come somma delle quantità, se vale C come somma dei colli delle righe 'articolo' del documento. Con altri valori non si esegue il calcolo automatico. Dal calcolo dei colli vengono esclusi gli articoli con flag cauzione posto a Si.

Gruppo: Fatture
Parametro: RigaDescInXml 
Valore default: S
Può assumere valore S o N 
Viene utilizzato per impostare il valore del campo 'In Xml' presente sulla riga descrittiva del corpo fattura. Se impostato a Si il contenuto della riga descrittiva verrà riportato sul file XML
Parametro: RigaDescInStampa
Valore default: S
Può assumere valore S o N 
Viene utilizzato per impostare il valore del campo 'Su carta' presente sulla riga descrittiva del corpo fattura. Se impostato a Si il contenuto della riga descrittiva verrà stampato sulla fattura
Parametro: RigaDescAltroXArt 
Valore default: S
Se sulla riga di un articolo, , ai fini della compilazione della fattura elettronica, serve avere più di un elemento nella sezione ‘altri dati gestionali su XML’ si dovrà creare una o più righe descrittive prima della riga articolo, impostare a Si questo campo poi  andare in ‘altri dati x fatt. elettronica’  con il pulsante apposito e inserire nel quadro (7) Altri dati,    i dati necessari in Altri dati gestionali (esempio: identificativo scontrino)

Parametro: RigaDescrDef
Gruppo: EvasioneDdt
Valore default: S
Se impostato ad N e sulla tabella del Tipo documento corrispondente non c'è niente nel campo Descrizione su fattura riepilogativa non viene generata la riga DDT N' in fattura.

Parametro: RigaDescrTotale
Gruppo: EvasioneDdt
Programmi: Evasione ddt e Stampa fattura
Questo parametro serve per far sì che in fattura riepilogativa, invece di stampare l'elenco degli articoli di ogni ddt vengano stampate semplicemente le varie righe: DDT Nr. xx del xx/xx/xx e l'importo totale del ddt
Può assumere due valori diversi:

In fattura riepilogativa verranno comunque stampate le eventuali righe inserite manualmente, direttamente sulla fattura,  sia con 'articolo' manuale sia descrittive.

Parametro: RigDescrEva
Gruppo: Ordini
Programmi: Evasione ordini
Se viene inserita una riga con questo parametro, il programma di evasione di un ordine in DDT crea, per ogni riga evasa, una riga descrittiva che indica lo stato della riga dell'ordine.
Il valore da assegnare al parametro si compone di 3 'parti', separate da un ;

  1. indica dove va generata la riga descrittiva: P = prima della riga articolo,   D = dopo la riga articolo
  2. frase da scrivere in caso di evasione totale
  3. frase da scrivere in caso di evasione parziale

Esempio: P;Evasione totale;Evasione parziale

Parametro: RitAccDescr
Gruppo: StFatture
Nel 'Valore' si può impostare la descrizione da stampare per evidenziare la Ritenuta d'acconto in fattura, tale descrizione verrà assegnata alla variabile T_RitaccDescr da utilizzare nel filtro di stampa
Es. si può scrivere:    Ritenuta Acconto del §PercRit§% §SuPercTesto§ pari a §RitAcc§ su §TotImpon§
Dove  §PercRit§  è la % della Ritenuta ,   §SuPercTesto§   è l'eventuale % dell'imponibile su cui calcolare la ritenuta (se diversa dal 100%), §RitAcc§ è l'importo della Ritenuta,    §TotImpon§ è l'imponibile ritenuta.
Se non si imposta niente verrà stampata una frase fissa da programma: Ritenuta d'acconto del xx%  (se la ritenuta viene applicata non su tutto l'imponibile ma solo su una parte, verrà aggiunta la frase:   sul yy% dove yy è la percentuale dell'imponibile su cui va applicata)

Parametro: SaltoPagClie
Gruppo: StaSconti
Valore default: bianco
Programmi: Stampa tabelle sconti
Se vale S, nella stampa degli sconti cliente/articolo, verrà stampato l'indirizzo completo del cliente (oltre alla ragione sociale) e fatto un salto pagina a cambio cliente

Parametro: ScarStatoDdt
Gruppo: Ddt
Programmi: Scarico Ddt su file
Valore: contiene una cifra: 0, 1, 2 che indica l'impostazione del default che deve assumere il campo: Stato ddt per individuare lo stato che devono avere i ddt da scaricare su file.
Valori possibili: 0 -Tutti (default)1 - Solo stampati2 - Stampati ed Evasi

Parametro: ScarTipoDoc
Gruppo: Ddt
Valore: contiene l'elenco dei Tipi documento Ddt a fronte dei quali scaricare i Ddt su file. Ogni tipo documento è separato dal successivo da una virgola.
Programmi: Scarico Ddt su file. Serve per trasmettere a un altro database dei ddt caricati (es. BV,BD).

Parametro: ScarTSDitta e ScarTSSerie
Gruppo: Fatture
Valore: Contengono rispettivamente il codice ditta e il prefisso (registro iva) per la numerazione delle fatture, da scaricare sui campi appositi del file che viene preparato.
Programmi: Scarico movimenti di prima nota fatture su file in formato leggibile da procedura di contabilità Team System.

Parametro:  ScontoPagInDet  (attivo fino a data inserimento 31/12/2018)
Gruppo: Ddt - Fatture (Preventivi - Ordini)
Se impostato deve contenere l'elenco dei tipi documento, separati da virgola (,),  per i quali, lo sconto pagamento, va sommato agli sconti delle singole righe, piuttosto che essere calcolato sull'imponibile/i alla fine della fattura.
Durante l'inserimento di un documento il campo 'Sconto pag.su dett'  della testata, verrà impostato a Si se il tipo documento è nell'elenco.
Per le fatture elettroniche E' OBBLIGATORIO che lo sconto pagamento sia applicato sulle singole righe.

Non Utilizzato - Parametro:  ScontoPagInPiede  
Gruppo: Ddt - Fatture (Preventivi - Ordini)
Se impostato deve contenere l'elenco dei tipi documento, separati da virgola (,),  per i quali, lo sconto pagamento verrà calcolato sull'imponibile/i alla fine della fattura piuttosto che venire sommato agli sconti delle singole righe.  

Parametro: ScoZona
Gruppo: Ordini - DDT - Fatture - Acquisti - Preventivi
Valore default: N
Programmi: Gestione Zone - Gestione Fatture - Gestione Ordini di Acquisto - Gestione Ordini di Vendita - Gestione Preventivi
Se si imposta il valore a S, viene abilitato un campo sconto a importo sull'archivio zone in modo tale da poter applicare, sui documenti, tale sconto sugli articoli a seconda della zona di appartenenza del cliente.

Parametro: SegnSottoScorta
Gruppo: MagaVen
Valore default: N
Programmi: caricamento movimenti di magazzino, inserimento Ddt e Fatture
Viene data una segnalazione acustica e un messaggio a video se l'articolo richiamato ha giacenza <=0 o è sottoscorta (non abilitato per articoli con livelli). Nel calcolo della giacenza (o sottoscorta) si tiene conto anche della quantità digitata sulla riga)
Per ottenere la segnalazione acustica prodotta dalla scheda audio, si può attivare nell'AziWin.ini della singola stazione di lavoro (o nel principale) il parametro: BeepCome
Tale parametro si attiva inserendo nella sezione [Parametri generali] dell'ini la riga:
BeepCome=NN;XX
Dove NN è la frequenza del suono e XX la durata. Occorre fare dei tentativi per valutare i numeri da mettere; ad esempio BeepCome=2000;20
oppure per ottenere un effetto sonoro diverso (dal win 2000 in avanti) si può mettere un segno meno davanti: BeepCome=-2000;20
oppure si può scegliere una musica a piacere (cioè un file .wav) dalla directory C:\windows\media\   e scrivere: BeepCome=c:\windows\media\nome.wav;20

Parametro: SegnRicClie
Gruppo: Fatture
Valore default: N
Programmi: Gestione Fatture
Se si crea il parametro con valore S, in Gestione fatture, se si varia su una fattura il codice del cliente e il nuovo cliente ha il conto di ricavo compilato, viene data una segnalazione per consentire all'utente di variare i conti di ricavo sui dettagli in quanto il programma non lo farà automaticamente.

Parametro: SommaPesi
Gruppo: EvasioneDdt
Valore default: N
Se impostato a S indica che in evasione ddt il campo Peso dei dati di accompagnamento della fattura dovrà contenere la somma dei pesi dei vari Ddt.

Parametro: SpesaClieAutom
Gruppo: Fatture
Valore default: N
Programmi: Gestione DDt e Fatture  (Gestione Preventivi e Ordini di Vendita)
Se si imposta il valore a S, verrà caricata in automatico sul documento la spesa il cui codice è stato impostato sul cliente.

Parametro: SplitPayment
Gruppo: Fatture
Valore:     Operazione con 'scissione dei pagamenti'  DM 23/01/2015
Nel valore dovrà essere impostata la scritta da riportare sulle fatture emesse alla Pubblica Amministrazione a partire dal gennaio 2015 (meccanismo Split Payment)

Parametro: StaCodFisc
Gruppo: Brofat
Valore default: N
Programmi: Stampa brogliaccio fatture
Se impostato a S, e si sceglie la 'stampa sintetica su una riga' , verrà spuntata a video la scelta 'stampa Cod.Fisc' e verrà stampata la P.Iva del cliente, se presente, oppure il codice fiscale (al posto di totale merce e totale spese..)

Parametro: StaCondPag
Gruppo: Brofat
Valore default: N
Programmi: Stampa brogliaccio fatture
Se impostato a S, nella scelta 'stampa sintetica su una riga' verrà stampata la condizione di pagamento di ogni fattura al posto di totale merce e totale spese.

Parametro: StampaEti
Gruppo: Ddt
Valore default: N
Se impostato a S, al termine della stampa (o ristampa) di un ddt verrà lanciato il programma di stampa etichette clienti
Il numero di etichette stampate è pari al numero colli impostato nella testata del Ddt

Parametro: StampaFattura
Gruppo: EvasioneDdt
Valore default: N
Se impostato a S, viene spuntato in automatico, in evasione ddt, il flag che dice di stampare le fatture generate

Parametro: StaNumDoc
Gruppo: Acquisti (Preventivi, Ordini)
Valore default: N
Se impostato a S, le rispettive stampe di Statistiche (Ordini di acquisto, di Vendita e Preventivi), stamperanno numero e data Documento invece di Riferimento.

Parametro: StatoCaricamento
Gruppo: Ddt
Valore: F = Da File, S = Stampato, E = Evaso
Programmi: Caricamento Ddt da file
Serve per impostare il valore che viene proposto all'operatore nel campo: Stato da mettere sui ddt caricati 

Parametro: StaTotMerce
Gruppo: Preventivi, Ordini, Acquisti
Valore default: N
Programmi: Stampa preventivi e ordini di acquisto e vendita
Questo flag può essere impostato a S per stampare nel corpo del documento il totale merce invece del totale documento (comprensivo di iva). Per stampare l'importo nel corpo occorre che il totale merce (T_TotMerce) non compaia nelle righe del piede del filtro

Parametro: StDescAttr
Gruppo: StTutti  (oppure per le singole stampe: DDT , FattureAcc ,Fatture)
Valore: N (N=1,...,5)
Consente di stampare nel corpo , sotto ogni articolo, la descrizione dell' attributo della Classe N  (Da Classi/Attributi articoli) Es. tabella ADR dell'articolo.
Altri parametri correlati con questo:  StTotAttr

Parametri: StDocFine  e  StDocPrn
Consentono  di stampare un documento Word al termine della stampa degli Ordini, Acquisti, Preventivi, Ddt, Fatture
(sia essa Prestampa - Stampa - Ristampa)
N.B.
  Condizione necessaria per la stampa del documento è che sul computer sia installato WORD.  Viene dato a word il comando di stampare il testo selezionato, la stampa avviene SEMPRE sulla stampante preselezionata di Word
Parametro: StDocFine  
Gruppo: Ddt (Ordini,  Acquisti, Preventivi, StFattura)
Valore: Nome, completo di percorso, del file doc da stampare (Es. c:\css\testo.doc)
Se il file da stampare è memorizzato in un percorso diverso per i vari terminali (es. se è sul server: i terminali lo vedono come F mentre se stesso lo vede come C) è possibile scrivere nell'aziwin.ini del singolo terminale, nella sezione [Base] una riga del tipo:
DirDoc=percorso_per _arrivare_al_file  (es. f:\aziwin\carica)
In questo caso nel valore del parametro StDocFine si scriverà:     §DirDoc§NomeFile.doc
*
Parametro: StDocPrn
Gruppo: Ddt  (Ordini,  Acquisti, Preventivi, StFattura)
Valore: Nome della stampante su cui stampare (dalla maschera Seleziona destinazione stampa)
Se si vuole stampare sulla stessa stampante su cui si stampa il Ddt basta scrivere: Idem
Se non si mette questo parametro verrà utilizzata la stampante di default.
E' possibile, variando i parametri, stampare:
SOLO in Prestampa:      StDocFinePre   e  StDocPrnPre
SOLO in Stampa:            StDocFineSta   e  StDocPrnSta
SOLO in Ristampa:         StDocFineRis   e  StDocPrnRis
Se si vuole stampare il documento SOLO quando si utilizza un particolare modello (filtro) di stampa occorre far seguire i parametri suddetti dal nome del modello (quello che compare nella colonna 'Codice' nella maschera Seleziona destinazione stampa.
(Es. StDocFineStaCssStd  stamperà il documento indicato solo quando si stampa in modalità di Stampa definitiva utilizzando il filtro CssStd)
Se si attiva il primo dei parametri suddetti, il secondo va omesso, e si stamperà sulla stampante di default,  oppure va attivato obbligatoriamente nella forma corrispondente (come descritto sopra)
-- Se è stato attivato il parametro di personalizzazione però, in qualche caso, non si vuole la stampa, si può togliere la spunta al campo: 'Stampa file doc. finale' che compare nella maschera di stampa.

Parametro: StessoDest
Gruppo: Vendite
Valore default: STESSO
Si può impostare una scritta che le stampe Ddt e Fattura accompagnatoria stamperanno in corrispondenza all'indirizzo del destinatario, al posto di 'stesso', quando, per il documento, non c'è un destinatario diverso dal cliente stesso. 

Parametro: StDesLunDaDoc
Gruppo: EvasioneDdt (EvasioneOrd)
Programmi: Evasione ordini ed evasione ddt
Normalmente, in sede di evasione di un documento, il flag "Dove stampo descrizione lunga" sui dettagli articoli viene lasciato tale e quale è sul documento di origine.
Se questo parametro viene impostato a S invece, i programmi di evasione imposteranno tale flag prendendolo sempre dal tipo documento in cui si evade. 
Se però sul tipo documento il campo "Stampa des.agg.articolo" è impostato a "Copio su nota sopra" o "Copio su Nota sotto", il flag verrà lasciato con lo stesso valore che aveva sul documento da evadere.

Parametro: StOraRitiro e StOraTrasporto
Gruppo: StFatture, Ddt
Programmi: Stampa fatture accompagnatorie e Ddt
Questo flag serve per impostare un valore di default sulle rispettive ore di ritiro merce e trasporto. A fianco al campo, sulla maschera dei dati di accompagnamento, c'è un pulsante per acquisire questi dati e mandare in stampa direttamente il ddt.

Parametro: StQtaSint
Gruppo: ProvvigSt
Valore default: S
Programmi: Stampa provvigioni
Nella stampa delle provvigioni in formato ridotto, se questo flag viene impostato a S, verrà stampato, per ogni fattura, il peso totale (memorizzato nel campo quantità sulla tabella provvigioni). Ha senso attivare questo flag per la stampa degli agenti le cui provvigioni sono calcolate a importo sul peso totale.

Parametro: StTotAttr
Gruppo: DDT , FattureAcc
Consente, al programma di stampa, di mandare in stampa, a fine Corpo, un elenco  delle descrizioni degli attributi inseriti sull'anagrafica articoli,  in una determinata classe (vedi parametro  StDescAttr ). Tale elenco raggruppa gli attributi a parità di descrizione e unità di misura e riporta la quantità. (Es. Stampa riepilogo  ADR)
Per stampare questo riepilogo è stata istituita una sottosezione particolare da inserire nel corpo dei filtri di ddt e fattura accompagnatoria (Il codice di tale sottosezione si può impostare nel parametro di personalizzazione:  SezStaTotAttr , il default è AD)
Il titolo di questo riepilogo si può impostare in StTotAttrTit

Parametro: SezStaTotAttr
Gruppo: DDT , FattureAcc
Valore di default:  AD
Sottosezione con cui stampare, nel corpo di ddt e fatt. Accompagnatorie il riepilogo descritto in  StTotAttr (Es. Riepilogo ADR)
Se, nel valore del parametro,   dopo la Sottosezione  si mette |C|20 , si intende di voler utilizzare la sottosezione 20 in caso di mancanza nel  filtro della sottosezione indicata.  (Cioe’ pipe , C per dire che è una sottosezione del Corpo, pipe , 20 è la sottosezione da usare in alternativa)

Parametro: StTotAttrTit
Gruppo: DDT , FattureAcc
Valore:   Si può impostare il titolo del riepilogo da stampare nel corpo di Ddt e fatture accompagnatorie.
Il  default  è:    Riepilogo ADR

Parametro: TabFromCor
Gruppo: DDT , FattureAcc , Ordini , Preventivi , Acquisti
Valore:  Join aggiuntive per decodifiche nel corpo documenti in Stampa
Esempio:
LEFT JOIN DdtTest ON FatDett.NumRifProv = DdtTest.NumRif AND FatDett.AnnoRifProv = DdtTest.Anno) LEFT JOIN OrdVenTest ON FatDett.NumRifProv = OrdVenTest.NumRif AND FatDett.AnnoRifProv = OrdVenTest.Anno)

Parametro: TabNo*
Gruppo: Fatture, FattureAcc
Si può impostare questo parametro per escludere, nella query di stampa, la lettura completa (con *) di tutti i campi delle tabelle M=Magazzino, B=Banche, I = Codici Iva , V = Vettori, C= CauTrasporti, T = Trasporti, R=Rese , A = Aspetto Beni    qualora il programma vada in errore per 'Troppi campi'.
Il Valore del parametro potrà contenere l'elenco delle  tabelle:   Es.:  M,B,I,V,  ...      per escluderle tutte,  oppure solo qualcuna.
Verranno comunque letti i cambi necessari alla stampa come ad esempio la descrizione della banca o le aliquote iva degli articoli.

Parametri per la stampa delle scadenze in fatture
TestoScadTutte,   SeparScad,    TestoScadSing           Gruppo: Tutti
Se si utilizzano nel filtro di stampa fatture le variabili: T_ScadTutte oppure T_Scad00Data,  T_Scad00Importo, T_Scad00ImpStr per la stampa delle scadenze,   si possono attivare i seguenti parametri per personalizzare eventuali scritte fisse a completamento di date e importi.
In assenza dei parametri, per ogni scadenza verrà stampata la data e l' importo.
Se il pagamento è di tipo tratta, verrà evidenziato separatamente l'importo della singola scadenza e il relativo bollo.

I codici che identificano i campi da stampare, da inserire nel valore del parametro, sono i seguenti:
§Data§   o §DataRid§   per data scadenza a seconda che si voglia la data completa o solo giorno/mese
§ImpScad§   - importo scadenza
§Simb§  -  simbolo moneta
Se si utilizza la condizione di pagamento tratta e si addebitano i bolli, per avere una stampa dettagliata di questi ultimi si possono utilizzare:
§sctrat§ -  importo bollo tratta (se 0 non viene stampato)
§sctrat0§  -  importo bollo tratta (se 0 viene stampato 0)
§scnotr§   -  importo scadenza senza bollo

Al fine di consentire di stampare l'elenco scadenze in modo diverso se la condizione di pagamento è tratta (evidenziando l'importo del bollo) è possibile utilizzare le sequenze:

Se nel filtro è stato utilizzata la variabile T_ScadTutte per la stampa scadenze, 
verrà utilizzato il parametro TestoScadTutte 
In questo caso potrà essere valorizzato anche il parametro SeparScad dove si potrà indicare il/i caratteri da utilizzare per separare le varie scadenze.
Se inserendo il valore di SeparScad si preme Shift F2 poi si premono i tasti Ctrl e Invio e nel filtro si mettono più righe con  T_ScadTutte  con MultiRiga a S, le scadenze verranno stampate su righe diverse.

Se nel filtro sono state utilizzate le variabili T_Scad00Data,  T_Scad00Importo, T_Scad00ImpStr per stampare le scadenze singolarmente, verrà utilizzato il parametro TestoScadSing
In questo caso, se si mette nel valore del parametro anche la stringa  §Data§   o  §DataRid§,  nel filtro basterà mettere solo la riga per la stampa dell'importo (T_Scad00Importo, T_Scad00ImpStr) per ogni scadenza.

Esempi di valore da assegnare ai  parametri TestoScadTutte o TestoScadSing:
Data: §DataRid§ Importo: §ImpScad§ €
Il programma stamperà:    Data: gg/mm/aa  Importo: xxxxx €  
per ogni scadenza del documento

Se si prevede di stampare fatture nelle quali ci sia la cond.di pagamento tratte con addebito bolli: 
Data: §DataRid§ Importo: §scnotr§  §tri§    Bollo: §sctrat§ §trf§
In questo modo SOLO se tratta stamperà: Bollo: xxx

Parametro: TotPagareSplit
Gruppo: StFatture
Default a S
Il totale a pagare stampato in fattura (T_TotPagare) , in presenza di Split Payment (Fattura agli enti pubblici) viene decrementato dell'importo dell'iva Se si imposta questo parametro con un valore diverso da S il totale a pagare non verrà decrementato.

Parametro: StMargOrizz 
Gruppo: BroVen
Programma: Stampa margini fatture
Se impostato a S, nella maschera della stampa margini verrà impostata a Si la scelta 'St.quantità e val.unitario' che comporta la stampa aggiuntiva di tali valori, fatta su foglio orizzontale piuttosto che verticale. 

Parametro: TotQtaEleArt
Gruppo: BroVen
Programma: Elenco articoli consegnati
Se impostato a S e si stampa 'solo quantità' e 'solo riepilogo articoli', verrà stampato in fondo il totale delle quantità.

Parametro: TraspVetSta
Gruppo: Vendite
Valore default: bianco
Programmi: Stampa Ddt e fatture accompagnatorie
Se si impostano, come valore del parametro, i codici, separati da una virgola,che nella tabella Tipo trasporto indicano il vettore, questo verrà stampato sul documento SOLO SE ha codice uguale a quelli scritti qui. Questo per far sì che, se il cliente ha un vettore in anagrafica ma una volta riceve la merce per posta, non venga scritto il vettore sul documento.

Parametro: UsaFlagPrezziOrd
Gruppo: Preventivi , Ordini , Acquisti 
Valore default: No
Programmi: Stampa preventivi e ordini
Se impostato a S, le stampe Preventivi e Ordini stamperanno i prezzi e il totale in base a quanto stabilito dal campo: Prezzi in stampa sulla testata del documento.  Se questo parametro non è settato, i prezzi verranno stampati  sempre, se previsti dal filtro.

Parametro: PragmaContoCli
Gruppo: Fatture
Valore default: bianco
Programmi: Scarico movimenti fatture AziendaPc  per utilizzo in contabilità Pragma
E' il codice del conto contabile dei clienti C(12)

Parametri per provvigioni

Gruppo: ProvvigSt

Parametro: StSaldoPart
Valore default: N
Programmi: Stampa provvigioni
Nella stampa delle provvigioni in formato sintetico, se questo flag viene impostato a S e sono state gestite correttamente le partite, verrà stampato, per ogni fattura, il saldo della partita, se saldo 0 verrà scritto 'saldata'.

Parametro: StScontoCli
Valore default: N
Programmi: Stampa provvigioni
Nella stampa delle provvigioni in formato ridotto, se questo flag viene impostato a S, verrà stampato, per ogni fattura, lo sconto di testata.

Parametro: RidPercAgenti
Gruppo: Tutti
Valore default: -1
Programmi: Preventivi, Ordini, ddt, fatture (Calcolo % provvigioni)
Consente di attivare una riduzione della percentuale di provvigione in base allo sconto messo sulla riga articolo.  Tale riduzione verrà letta dalle tabelle degli Sconti (articolo/cliente, cliente/gruppo articoli etc.) oppure dalla tabella % di abbattimento provvigioni per fasce di sconto,  dove è possibile inserire varie fasce: Sconto A Partire Da e % di riduzione provvigione
Il numero impostato nel parametro indica il numero di decimali che deve avere la % risultante dalla riduzione.

Parametri per provvigioni in caso di Provvigioni sull'incassato

Gruppo: ProvvigSt

Parametri: ImpArrChiuso 
Valore di default 1
Indica il delta di differenza tra importo pagato e totale fattura per considerare chiusa la fattura e liquidare le provvigioni all'agente.

 

Trattamento degli insoluti

Parametro: GioInsReg  Valore di default:  0
giorni  da aggiungere alla data di registrazione dell’insoluto per sapere se consideralo o no.
Per data registrazione dell'insoluto si intende la data in cui è fatta la registrazione dell'insoluto utilizzando una causale con flag insoluto.
Se vale -1 gli insoluti verranno ignorati

La registrazione di un insoluto viene considerata SOLO se la sua data di registrazione è precedente alla data di stampa. 
Per fare in modo che vengano considerati anche quelli registrati dopo occorre creare il parametro di personalizzazione GioInsReg con valore negativo

Parametro: GioInsPag
giorni da aggiungere alla data di pagamento per fare il confronto con data di elaborazione. Valore di default:  0
La registrazione dell'incasso di un insoluto viene considerata SOLO se la sua data di registrazione è precedente o uguale alla data di stampa.
Per considerare una data maggiore creare il parametro con valore negativo
 

 

 

www.aziendapc.it 
Versione 4.03  
Apri il sito www.AziendaPC.it